15 Motivi (e un modulo di iscrizione)

Sta cominciando il periodo dei rinnovi del tesseramento alla Podistica Ozzanese per il 2018 o per le nuove iscrizioni.

Per venirci a conoscere potete trovarci alla riunione mensile presso Villa Maccaferri alle ore 20.30 (la prossima è il 8/1/2018) oppure a una delle tante occasioni che trovate nel nostro  Notiziario Dic 17 e Gen18 .

Lì potrete farci tutte le domande del caso e compilare il Modulo iscrizione 2018.

Iscriversi alla Podistica costa 20€ e se volete fare anche la tessera Fidal per partecipare alle gare agonistiche aggiungete altri 30€ (totale 50€). Occhio che per la Fidal e le gare agonistische serve anche un certificato medico sportivo agonistico (per l’Atletica Leggera).

Ma la domanda principale che vi dovete fare è perché iscriversi? Qui alleghiamo alcune risposte! 

1) Perché non avete mai corso, volete provare e vi serve un po’ di spinta
2) Per conoscere altre persone con la vostra passione che vi possono dare qualche dritta e andare alle gare insieme
3) Perché correte già per i fatti vostri ma volete cominciare a fare qualche competitiva facendo la tessera FIDAL
4) Perché vi hanno detto che corriamo tutti i tipi di gare su strada
5) Perché vi hanno detto che corriamo tutti i tipi di gare fuori strada (trail)
6) Perché dopo ogni riunione mensile andiamo in birreria a I Monelli a Ozzano (nostro sponsor!)
7) Perché andiamo forte
8) Perché andiamo piano
9) Perché sappiamo quanta fatica si fa a trovare il tempo per correre tra tutti gli impegni che si hanno con il lavoro e la famiglia
10) Perché uno di noi quest’anno ha fatto l’IRONMAN di Kona
11) Perché 6 di noi quest’anno hanno partecipato alla TCS New York City Marathon
12) Perché abbiamo fatto un sacco di gare che nessuno conosce ma che sono stupende.
13) Perché avete letto il libro “Born to Run” e non vi tiene più nessuno! 
14) Perché lo sapete solo voi
15) Perché vi aspettiamo! 🏃‍♂️🏃‍♀️

Allenamento per tutti 8/10/2017

SAVE THE DATE!

Domenica 8 ottobre 2017, ci troviamo nel parcheggio della Piscina di Ozzano dell’Emilia, per un allenamento collettivo in vista delle Maratone autunnali o semplicemente per CORRERE INSIEME.

Abbiamo previsto due percorsi: il primo da 15km e il secondo da 8km (ripetibile più volte), entrambi con punti acqua.

Percorso 1, ritrovo ore 7.30 -> partenza ore 7.45
Percorso 2, ritrovo ore 9.10 -> partenza ore 9.15

Vi aspettiamo!!!

Nuovo Consiglio Direttivo

Durante l’Assemblea della Podistica Ozzanese che si é tenuta ieri sera presso la Sede sociale a Villa Maccaferri, si é tenuto lo spoglio delle schede per l’elezione del Consiglio Direttivo.

Il nuovo Consiglio Direttivo pertanto risulta essere così composto:

Alessandro Nobili (Presidente)
Riccardo Nobili (Vice Presidente)
Grazia Carla Magnolo (Tesoriera)
Carmine Corrente (Consigliere)
Andrea Suozzi (Consigliere)
Antonella Ravani (Consigliera)
Davide Cavazza (Consigliere)

Tanto è stato fatto, tanto altro riusciremo a fare, sopratutto grazie all’aiuto e al supporto di tutti ma proprio tutti i Soci, che credono in questa Podistica Ozzanese.

In bocca al lupo al nuovo Consiglio Direttivo, in bocca al lupo alla #podisticaozzanese

Domenica 31 Luglio: Insieme per NON dimenticare la Strage alla Stazione di Bologna del 2 Agosto 1980

Domenica 31 Luglio alle ore 16 nella sede del Comune di Ozzano ci si trova con chi c’é per la staffetta in memoria della strage del 2 agosto, che si ripete ogni anno dal 1980. Alle 16:30 circa arriverà la delegazione dell’AVIS di Castel San Pietro e ci passerà le bandiere che porteremo a San Lazzaro. Circa 7 km scortati dalla polizia.

Dettagli della staffetta: Coordinamento staffetta 2 agosto – Ozzano

Da Wikipedia: https://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Bologna

La strage di Bologna, compiuta la mattina di sabato 2 agosto 1980 alla stazione ferroviaria di Bologna, è il più grave atto terroristico avvenuto in Italia nel secondo dopoguerra, da molti indicato come uno degli ultimi atti della strategia della tensione.

Come esecutori materiali furono individuati dalla magistratura alcuni militanti di estrema destra, appartenenti ai Nuclei Armati Rivoluzionari (NAR), tra cui Giuseppe Valerio Fioravanti. Gli ipotetici mandanti sono tuttora sconosciuti, ma furono rilevati collegamenti con la criminalità organizzata e i servizi segreti deviati.[6]

Nell’attentato rimasero uccise 85 persone ed oltre 200 rimasero ferite. Le indagini si indirizzarono quasi subito sulla pista neofascista, ma solo dopo un lungo iter giudiziario e numerosi depistaggi (per cui vennero condannati Licio Gelli, Pietro Musumeci, Giuseppe Belmonte e Francesco Pazienza), la sentenza finale del 1995 condannò Giuseppe Valerio Fioravanti e Francesca Mambro «come appartenenti alla banda armata che ha organizzato e realizzato l’attentato di Bologna» e per aver «fatto parte del gruppo che sicuramente quell’atto aveva organizzato», mentre nel 2007 si aggiunse anche la condanna di Luigi Ciavardini, minorenne all’epoca dei fatti.